;

CHI ACQUISTA I PRODOTTI ASSICURATIVI IN ITALIA (E PERCHÉ)?


Uno studio basato su un'indagine campionaria sulle famiglie italiane.

30 Ottobre 2018

La comprensione della natura dei prodotti assicurativi e dei fondamenti economici del sistema assicurativo, per le imprese del settore, sono elementi indispensabili per operare in modo efficiente. L’utilizzo dei dati raccolti dall’Indagine sui bilanci delle famiglie italiane di Banca d’Italia consente l’analisi dei fattori che spingono le famiglie ad acquistare i prodotti assicurativi. La ricchezza e unicità di questa base di dati, consente di approfondire la conoscenza della relazione tra domanda di assicurazione e grado di atteggiamento nei confronti del rischio delle famiglie italiane, realizzando un accurato modello della propensione all’assicurarsi in funzione di numerose variabili osservabili. In tale contesto, IRSA Servizi e Formazione nell’ambito delle iniziative di formazione dedicate alle imprese assicurative del mercato italiano, propone un focus sul tema, articolato su mezza giornata: Prima parte: Il funzionamento delle assicurazioni Seconda parte: Le caratteristiche della domanda di assicurazione da parte delle famiglie italiane Il progetto formativo sarà realizzato da IRSA in collaborazione con ANIA Research Department

Sede

Milano, IRSA Servizi e Formazione
Roma, ANIA (collegabili in video-conferenza)

Durata

4 ore
Orario: 9.00 – 13.00

Programma

Il funzionamento delle assicurazioni.
Cenni teorici:

  • Gli effetti della creazione di un pool di rischi indipendenti sulla riduzione della variabilità complessiva del pool; gli effetti positivi del pooling dei rischi si evidenziano anche nel caso di rischi correlati ma con risultati minori per i benefici di una minore variabilità complessiva
  • Come una compagnia di assicurazione è in grado di “economicizzare” i costi connessi all’attività di costituzione di un pool di rischi, includendo in essa i costi di distribuzione, di sottoscrizione e di liquidazione dei danni
  • I fattori generali che determinano un premio assicurativo
  • Incentivi che hanno le compagnie di assicurazione a classificare i rischi in gruppi omogenei per similarità di frequenza attesa e costo atteso dei sinistri
  • Le informazioni utili agli assicuratori al fine di classificare i rischi in classi omogenee, riducendo così il moral hazard e la selezione avversa

Le caratteristiche della domanda di assicurazione da parte delle famiglie italiane

  • Atteggiamento verso il rischio e domanda di assicurazione
  • Il volto delle famiglie italiane: l’indagine della Banca d’Italia
    • Quante sono le famiglie che acquistano una polizza assicurativa?
    • Le variabili demografiche (sesso del capofamiglia, l’età, la numerosità del nucleo famigliare, la nazione di nascita)
    • Le caratteristiche sociali (l’area geografica e la dimensione del comune di residenza, il titolo di studio, la casa)
    • Il lavoro e il reddito (la condizione professionale, il settore di attività, il reddito e la ricchezza)
  • È forse il reddito (e/o la ricchezza) l’unico fattore rilevante? L’impatto delle singole variabili sulla propensione ad assicurarsi.

Investimento

€ 300,00 + IVA a persona
Ogni partecipante aggiuntivo per impresa ha diritto ad uno sconto come di seguito riportato:
• Dal secondo partecipante: € 250,00 +IVA a giornata